Per richieste varie alla sottoscritta: non faccio scambio link e banner, vorrei che le richieste di "amicizia" e di "contatti" fossero accompagnate da presentazioni - grazie!



lunedì 24 luglio 2017

Letture di ieri e di oggi

Osservando i tanti scaffali di libri e fumetti che ho in casa mi sono accorta di aver portato con me a Milano qualche libro della mia infanzia. "Robin Hood" dell'Editoriale Lucchi è uno di questi - l'edizione come si vede è del 1974, anno in cui effettivamente stavo frequentando la IV elementare (poi diventata V).
La traduzione risulta essere di C. Siniscalchi, copertinista non pervenuto.
Quest'edizione mi piace molto perché ha le pagine che sembrano tagliate col tagliacarte (o le furono per davvero?), la carta è ruvida, e sembra un libro più vecchio di quello che è (anche se sono passati più di 40 anni, sorbole!).




Oggi leggo più in digitale che su carta, per questioni di comodità e di spazio. Ho un Kindle Paperwhite e le ultime letture sono quelle che vedete in foto (ma ce ne sono molte altre che magari ho iniziato per curiosità, spesso sono anteprime scaricate dallo store Amazon).


venerdì 21 luglio 2017

Selezione di post dal mio blog

Arriva l'estate e forse (forse) le persone hanno più tempo e voglia di leggere.
Questa volta invece di fare il solito elenco di link ad articoli che trovo sul web ho pensato di selezionare un po' di miei post (alcuni vecchi di anni) soprattutto per chi conosce il mio blog da poco tempo e magari ci ha dato un'occhiata superficiale.


Tra i post che risultano più letti sul mio blog c'è Consigli per chi vuole fare il fumettista, che ho aggiornato di recente. In realtà è un post che ho scritto per riassumere le varie risposte che darei a chi mi chiede le cose più varie sul mio lavoro - insomma, lo linko per risparmiare tempo.

Non posso non citare l'altro post tra i più letti: Disegnare in digitale con la tavoletta grafica (e un mio video), anche questo aggiornato di recente.

Per rimanere in tema estate ecco un post un po' particolare del 2013: La limonata al sale di Messina

La mia seconda passione dopo quella per i fumetti è quella per i libri - qui una storia che viene dal 1978: La saga di Dray Prescot - di Alan B. Akers

A proposito di libri: Conversazione con lo scrittore Sergio Donato

Qui nel blog sotto l'etichetta "Interviste" potete trovare alcuni post dove faccio domande a disegnatori e sceneggiatori di fumetti; tra le tante pesco quella a Stefano Martino, disegnatore che ha lavorato per diversi editori e che si muove da tempo tra carta e digitale: Intervista al disegnatore Stefano Martino

Quando avevo tempo scrivevo post dove spiegavo alcuni dei problemi che incontravo mentre disegnavo un albo per la Bonelli - tipo questo che riguarda l'espressività di alcuni personaggi (il "gigante" diventerà poi "Nathan contro Legs"): Una piccola lezione di fumetto

Altro problema fumettistico: Sceneggiatura e disegno: un piccolo problema risolto (parlo sempre del volume "Nathan contro Legs" sopracitato).

Qui invece faccio vedere come erano composti i livelli di una mia tavola digitale: I vari livelli di una mia tavola a fumetti (da "Nathan contro Legs")

Nel 2013 dal canile è arrivata Kristal, una cagnolina un po' difficile  ma che ho imparato ad amare nel tempo: Kristal, la mia cagnolina da 6 mesi (a lei ho praticamente dedicato il mio Instagram).

A proposito di cani (qui si era al tempo della mia cagnolina precedente, Milou): Cani, umani ed escrementi

Una mia riflessione del 2011 sull'uso dei retini nel fumetto: Retini nel fumetto: sì o no?

Infine per chi volesse conoscere qualcosa di me ai miei esordi: Il mio esordio da fumettista: intervista a Marcello Toninelli (parte 1) - Il mio esordio da fumettista: intervista a Marcello Toninelli - parte 2

domenica 16 luglio 2017

Un'occhiata veloce all'ultima versione di ArtRage (la 5)

ArtRage si differenzia dagli altri programmi di grafica e disegno digitale per la sua vocazione più "pittorica", non ha molti strumenti per la trasformazione del segno, né pennelli specifici e di qualità per l'inchiostrazione - motivo per cui alla fine l'ho sempre usato poco.
Io possiedo la versione 4 di ArtRage, ho voluto provare la demo della 5 che porta diverse novità.
La mia è una piccola panoramica di ciò che mi ha colpito a uno sguardo veloce, ma per tutte le altre features rimando alla pagina apposita.
Da notare il prezzo comunque contenuto, e volendo c'è anche una versione meno costosa - quella Lite (e c'è anche una versione per mobile).


Una delle principali novità è l'implementazione della personalizzazione dei pennelli. Da approfondire.


Qua sopra la seconda sezione della "Progettazione pennello".


Qua sopra la terza sezione.


La "Lisciatura" sarebbe la "correzione" del segno (che però anche messa a zero in questo caso mi dà sempre un segno un pochino tremolante. Davvero non indicato per disegni a tratto di precisione).


Altra grande novità sono le Guide e soprattutto la Prospettiva (c'è anche a due fuochi). Problema: il segno segue la prospettiva solo sulle griglie (che possono essere personalizzate e salvate).


Qui sopra ad esempio cercavo di far andare il segno in prospettiva, ma non è facile, bisogna disegnare esattamente sopra le linee.


Altra novità per la salute degli occhi: la modalità "dark" ("Luci oscurate").


Sempre per l'interfaccia c'è la possibilità di minimizzare i pannelli in alto, si ha una semplificazione delle icone.




Inoltre l'interfaccia si può trasformare come quelle più classiche con i pannelli uno sopra l'altro (non facile capire come agganciarli lateralmente e come impilarli, ma alla fine ci si riesce).
Non vedo novità negli strumenti e nei vari tipi di pennelli e tecniche, che rimangono gli stessi - certo che adesso in teoria dovremmo inventarceli un po' anche noi.


lunedì 10 luglio 2017

Illustrazioni varie di Gregory Hunter

Nel post precedente ho parlato del libro a fumetti che raccoglie la prima storia lunga di Gregory Hunter (Sergio Bonelli Editore), ho postato anche diversi disegni inediti che ho trovato nelle mie cartelline. Adesso di seguito potete vedere diversi disegni e illustrazioni (tutte realizzate in un arco di tempo dal 1998 al 2001 circa) già presenti su questo blog o comparse altrove; alcune forse sono inedite, trovate sempre nelle mie cartelline (molte sono fotocopie, probabilmente gli originali sono stati regalati).
Qui invece trovate diversi studi di alieni, alcuni di questi compaiono nelle storie da me disegnate di Gregory Hunter.

Illustrazione per Cartoomics 2001
Disegno del 1998






sabato 8 luglio 2017

Gregory Hunter a colori in libreria (e miei disegni inediti del personaggio)

Da poco in libreria potete trovare il volume "Gregory Hunter - I padroni della galassia" che raccoglie la prima lunga storia del fumetto della Sergio Bonelli Editore uscito in edicola ormai 16 anni fa (non mi sembra vero sia passato così tanto tempo!).


La storia è di Antonio Serra (creatore della serie che durò per 18 numeri), i disegni di Elena Pianta, la copertina del volume è di Sergio Giardo, i colori di Virginia Chiabotti, Edoardo Arzani, Mariano De Biase.
Attualmente la serie originale risulta esaurita nello shop Bonelli, potete trovarli usati nelle fumetterie e anche su eBay.

I numeri da me disegnati di Gregory Hunter sono il 7, l'8, il 9, il 10 (in gran parte), e compaio anche sul 17.
Su questo blog cercando con parole chiave si possono trovare diversi post passati con disegni di Gregory Hunter e del suo braccio destro Badger, più qualche studio di alieni - la mia passione di sempre; si può capire quindi come mi sia divertita nei 3 anni circa in cui ho collaborato a questa testata (Gregory Hunter è fantascienza avventurosa in cui i viaggi tra pianeti e gli incontri con le varie razze aliene è cosa normale).


Questo qua sopra è una prova, il disegno per una possibile copertina.

Qua sopra un'illustrazione con Gregory, Badger, e un personaggio importante della serie.



Questo sopra è un disegno che avevo postato nel mio vecchio sito Alice, e che ho ritrovato sul sito Waste of time a corredo di un articolo che parla dell'uscita del volume Bonelli su Gregory Hunter (nella gallery oltre a varie copertine della serie - disegnate da Elena Pianta - c'è anche una mia illustrazione realizzata per un Cartoomics).





Questa serie di studi si riferiscono a una storia di Gregory Hunter che poi non si ebbe il tempo di realizzare.
Nel prossimo post altri disegni di Gregory Hunter e qualche tavola.


venerdì 7 luglio 2017

Tante cose a tema fumetto da segnalare...

...e sempre poco tempo per scrivere i post, ahimè.
Intanto sul video qui presente di Osamu Tezuka: l'ho scoperto grazie a Masayume, mi piace molto e non ho potuto fare a meno di postarlo anche io.


Novità in casa BonelliLo sfruttamento del licensing di Dylan Dog ritorna a Bonelli - Fumettologica ;  la ristampa a colori del primo ciclo di storie di Gregory Hunter. I padroni della galassia  della Sergio Bonelli Editore (ma ne parlerò più in là, io come disegnatrice ho partecipato in piccola parte alla storia del personaggio, per così dire).

Lo Spazio Bianco segnala la nuova iniziativa editoriale della rivista Le Scienze: I grandi della scienza a fumetti

Continuo a segnalare le uscite dell'Editoriale Cosmo perché sta veramente ristampando dei fumetti che hanno fatto la storia ( e a prezzo accessibile per tutti, specie per i giovani che questi fumetti probabilmente non li conoscono): andate a vedere qui nelle recenti uscite ma scorrete pure tutto il catalogo, troverete Altai & Jonson di Sclavi e Cavazzano, La dalia azzurra di Scozzari, i classici come Agente segreto X-9 e Rip Kirby di Alex Raymond, Necron di Magnus, Tarzan di Russ Manning, Aleck Sinner di Muñoz e Sampayo, e poi ancora Micheluzzi, ecc.

Preacher di Ennis e Dillon torna in edicola! Chi non ne sa nulla corra a comprarlo.

 Arriva lo spunk: una rivista per ragazzi dai 6 ai 10 anni. 

Sono ancora indecisa se aprire una pagina su Facebook dedicata al mio lavoro, a proposito di fumettisti e illustratori che cercano di usare i social ecco "5 strategie di Facebook Marketing per illustratori, grafici e disegnatori - Officina Meningi "

Disegni molto belli: I sobborghi di Toronto disegnati da Michael Cho - Fumettologica 

Podcast fumettistico di Tito FaraciTizzoni d'Inferno! Ospiti: Daniel Cuello e Boris Battaglia - Fumettologica 

La Piccola enciclopedia dei dinosauri  di Vanna Vinci | 24 Ore Cultura 

 Da Zeno Porno a Palla: un'intervista a Paolo Bacilieri 



giovedì 22 giugno 2017

Le foto del mio studio su Fumettologica (e altre cose)

Su Fumettologica è uscito un articolo con una mia breve intervista e le foto del mio studio (la serie è quella #Tavolidadisegno) - grazie a Sal Tascioni per le immagini (tranne l'ultima che è una mia foto di Kristal, la mia cagnolina).


Qua sopra un mio disegno a mezza tinta con Legs Weaver, ho scansionato la versione in bianco e nero perché ci sono delle cose che vorrei ritoccare, e poi colorare anche digitalmente - però se c'è qualcuno a cui piace questo originale su carta può contattarmi.

Su Fumettologica trovate anche:
L'esperienza di Calvin e Hobbes in 3D  (bizzarro)
La battaglia giapponese delle scorregge  (!)
I webcomic entrano nella collezione della biblioteca nazionale degli Stati Uniti  (interessante)

Qui una piccola storia a fumetti che può sembrare molto esagerata, ma che assicuro ha solide basi di verità (abito non molto lontano dalla zona in cui abita Stefano Tartarotti e confermo l'invasione dei moscerini - a milioni): Moscerini e telenovelas - Il Post 

Un articolo su Nathan Never di Marco Violi su Tom's Hardware - accurato, ben scritto. Violi non si è occupato della parte delle immagini, a cura della redazione, che nella prima versione non riportava le attribuzioni di tavole e illustrazioni da nessuna parte.
Avendo incrociato nella chat di un forum l'autore dell'articolo ho fatto presente la mancanza, e l'osservazione è stata inoltrata alla redazione.
Il risultato lo vedete a questo link :"Nathan Never: un grande fumetto fantascientifico ": dei nomi sono stati aggiunti, ma mancano ancora il mio a pag 1 (il profilo di Nathan), il nome di Lola Airaghi nel disegno di Legs e May a pag. 2, e a pag. 3 la striscia con Nathan sotto la pioggia è la mia, non di Paolo Di Clermente (tutti nomi e riferimenti che avevo dato anche questi in chat in un secondo momento, e che Violi aveva di nuovo indirizzato alla redazione).
Vabbè, troppo difficile correggere una seconda volta.

Un video di Stefano Azzalin che parla del Surface Book e di come si comporta la penna per disegnare (in questo caso con Clip Studio Paint), interessante anche se mi sembra ancora troppo costoso (vista anche la misura). Piuttosto per chi ha già un pc e non può spendere le cifre per una buona ma costosa Cintiq nel gruppo su Facebook di Clip Studio Paint segnalano in diversi questa XP-Pen (che non conosco).

giovedì 15 giugno 2017

"Fumetti fuori"" alla libreria Antigone (con me e Sara Spano)

Il 17 giugno (sabato alle 18 e 30 a Milano) ci sarà l'incontro che avevo segnalato qui, la libreria Antigone l'ha intitolato "Fumetti Fuori! Autrici e autori di storie queer" (Sara [Samuel] Spano e Patrizia Mandanici. Conversazione tra la creatrice del fenomeno yaoi italiano Nine Stones e la disegnatrice di Nathan Never e Legs Weaver, in libreria da autrice completa con la sua prima raccolta di storie lgbt.).
Ora io non so quanto siano queer le mie storie (forse se ne parlerà), certamente devo precisare che "Cronache dall'Ombra" non presenta solo storie LGBT ma anche piccoli fumetti di fantascienza o storie quotidiane di vario tipo.

Personaggi da "Cronache dall'Ombra" - 2016 - Edizioni ComicOut

L'incontro alla Libreria Antigone rientra nell'ambito dei festeggiamenti per il suo primo anno di vita, ma coincide anche con il periodo dei Gay Pride. Ne approfitto per segnalare fumetti e altro a tema LGBT:
  • "Un anno senza te" è un fumetto edito da Bao scritto da Luca Vanzella e disegnato da Giopota (lo trovate anche in digitale, qui le prime pagine). Trovo molto utile e interessante leggere questa intervista di Andrea Gagliardi dove Vanzella dà due tipi di risposta (a domande che girano anche intorno alla frase "Non sono omofobo, ma...").
  • "Stato civile - L'Amore è uguale per tutti" è una trasmissione della Rai che ha raccontato attraverso diverse puntate le storie delle coppie omosessuali che hanno potuto unirsi civilmente dopo l'approvazione della legge (il link è a RaiPlay dove sono tutte visibili online). Credo sia importante vedere da vicino quanto queste storie si confondano con le mille altre di chi si sposa attraverso il matrimonio "di serie A".
  • Anche se ci sono paesi dove gli omosessuali hanno raggiunto uguali diritti (o quasi) ce ne sono molti altri (la maggioranza direi) dove si è discriminati, perseguitati, o uccisi: qui in breve se ne parla, su Pride Online.  Su questa rivista a maggio è comparsa una intervista alla sottoscritta da parte di Massimo Basili (che modererà l'incontro del 17 alla libreria Antigone), qui il link all'archivio dei numeri.
  • In Ecuador ci sono alcune cliniche in cui vengono "curati" lesbiche, gay, e transgender: sul Corriere della Sera un progetto fotografico di Paola Paredes basato sulla sua personale esperienza (a cura di Annalisa Grandi)

venerdì 2 giugno 2017

Novità in edicola, cose da leggere e il mio prossimo incontro

Comincio con l'annuncio del mio prossimo incontro pubblico a Milano, alla Libreria Antigone: sono stata invitata assieme all'autrice di fumetti Sara Spano  [Samuel] il 17 giugno alle 18 e 30, a moderare l'incontro ci sarà Massimo Basili di Pride Online ("Fumetti fuori. Autrici e autori di storie queer.
con Sara Spano di "Nine Stones" e Patrizia Mandanici autrice di "Cronache dall'ombra" ed. Comicout"
).


Per sapere qualcosa in più su Nine Stones qui trovate la pagina Facebook.  In edicola dovreste trovare il primo numero, "Danno critico"; è previsto  un secondo albo edito dalla Cosmo di prossima pubblicazione.
Sarà molto interessante l'incontro alla Libreria Antigone perché questo fumetto (non per tutti) ha suscitato molto interesse e ha una fanbase vasta, entusiasta e partecipe.


Tra le ultime uscite della Sergio Bonelli Editore segnalo "Mercurio Loi", nuova serie che ha avuto origine da un albo di Alessandro Bilotta e Matteo Mosca uscito nella collana Le Storie 2 anni fa. Le copertine sono realizzate da Manuele Fior (qui un articolo su Fumettologica).
Altra uscita da segnale della SBE: il Nathan Never n. 312 tutto a colori ("Il canto di Gaia"), disegni di Mario Alberti e storia di Alberto Ostini; la nuova miniserie di Cico a spasso nel tempo affidata alla penna di Tito Faraci (il primo numero - Mai dire Maya - è disegnato da Walter Venturi).

In edicola ho preso anche la seconda parte de "I Briganti" di Magnus edito da Cosmo Editoriale; del primo albo avevo parlato un pochino qui.
In libreria invece ho comprato "Il manuale dell'idiota digitale" di Diego Cajelli. Qui un articolo che ne parla un po' con breve intervista all'autore.


mercoledì 10 maggio 2017

Si riparte

Da qualche giorno sono tornata a disegnare Nathan Never dopo diversi mesi di lavoro su un albo di una miniserie a colori di fantascienza (uscirà credo nel 2018). Abbandonata la strana esperienza di colorare e disegnare in un modo che credo rimarrà un unicum nella mia carriera di fumettista torno al bianco e nero a cui sono abituata - a retini, inchiostrazione digitale, realismo.
Come a ogni nuova partenza cerco di impostare il lavoro in maniera da aggiungere qualcosa di diverso - e si spera migliore - alla storia, aiutata in questo caso dalla possibilità di disegnare al vivo con una gabbia in generale più libera e dinamica. La prima ad essere curiosa dei risultati sono io stessa, per me ogni nuovo albo è un'avventura in parte sconosciuta (l'iter del lavoro invece dovrebbe essere lo stesso di altri lavori: matite su carta, importazione in Clip Studio Paint, avvio di un'azione che mi crea automaticamente i livelli che userò - segno vettoriale primo e secondo piano, neri su livello raster, tre livelli di retini di varia intensità, un livello "effetti", la squadratura).
L'albo di Nathan  invece che è uscito ad aprile da me disegnato lo potete trovare ancora fino al 17 maggio; qui sul sito della Bonelli sono stati riuniti i disegni di cui parlavo in questo post, se invece volete vederli in video potete andare qui sul mio canale Youtube (dove compare una tavola in più).


Di recente scrivo post solo per informare dei miei incontri pubblici o delle uscite di albi a fumetti, con l'aggiunta dei soliti link - consigli di lettura. In realtà ogni tanto mi viene voglia di scrivere due righe in più su qualche tema del momento, ma niente, ho accumulato così tanta roba che non riesco a fare ordine nei pensieri.
A ruota libera alcune cose che hanno colpito il mio interesse di recente:

  • Leggendo l'articolo di Attivissimo "L’MP3 compie 20 anni" mi sono ricordata che ho letto da poco l'estratto dell'ebook "Free: La fine dell'industria discografica. L'inizio del nuovo mondo musicale" di Stephen Witt; la descrizione della nascita dell'MP3 è davvero interessante, può darsi che mi comperò il libro completo.
  • Sempre nel blog di Attivissimo questo articolo mi ha inquietato un po' (pensando alle cose che si possono fare con questa tecnologia): "Voci simulate con Lyrebird"
  • Matteo B. Bianchi racconta la storia di Ben Watt  - l'uomo degli Everything but the girl - e della sua malattia molto particolare. Non ne sapevo nulla, ultimamente seguivo gli articoli di Tracey Thorn (molto interessanti) tradotti da Internazionale, non sapevo più nulla del loro gruppo dato che non seguo più la musica da tempo. Leggerò anche l'anteprima del libro di Watt, e spero venga tradotto quello della Thorne.
  • Dovrei parlare anche di qualche serie tv - ma niente, sarà per la prossima volta.
È uscito da poco il libro "Corto. Sulle rotte del disincanto prattiano" di Boris Battaglia, lo trovate anche in ebook, mentre qui potete leggere un estratto. Il 21 maggio al Salone del Libro di Torino potete ascoltare l'autore in un incontro con Tito Faraci e Giorgio Fontana.


Segnalo anche il nuovo numero di Scuola di Fumetto (106), al solito piena di cose interessanti (come lo speciale su Mercurio Loi, la nuova serie bonelliana). Qui potete leggere l'indice e vedere alcune pagine.