Per richieste varie alla sottoscritta: non faccio scambio link e banner, vorrei che le richieste di "amicizia" e di "contatti" fossero accompagnate da presentazioni - grazie!



venerdì 27 marzo 2015

Varie -77


Notizie fumettose:

Notizie varie:

domenica 22 marzo 2015

50...e sentirli!


Anche se ho cercato di non mettere in giro sul web la data del mio compleanno è difficile che non salti fuori da qualche parte, e poi c'è sempre qualche amico che si ricorda e viene a farti gli auguri su qualche social network.
Quest'anno poi il numero è bello tondo (un po' come mi sento io ultimamente), lo festeggerò in maniera semplice con pochi cari amici che mi hanno invitato a fare una gita "fuori porta". Uno di questi amici è colui che mi ha regalato questo bel libro di Alex Toth, "The cartoon art of Alex Toth", di Dean Mullaney e Bruce Canwell (IDW Publishing).
Festeggio questo mio compleanno condividendo con voi qualche pagina di questo bellissimo volume - è inutile che spenda qualche parola sul grandissimo Toth, recuperate i suoi fumetti, guardate, imparate, e gioite.













lunedì 16 marzo 2015

"Nathan contro Legs", il mio albo in edicola


Presentazione ufficiale dell'albo su cui ho lavorato per quasi due anni (ne ho parlato qui): "Nathan contro Legs" esce ufficialmente oggi  domani nelle edicole (ma in diverse città si poteva trovare già da ieri).
Un grazie a Giovanni Eccher che l'ha scritto, un grazie al curatore Antonio Serra e a Gianmauro Cozzi che mi ha aiutato con la "post-produzione" della copertina, e un grazie alla Sergio Bonelli Editore che mi ha accolto nella sua grande squadra più di 20 anni fa ormai.

A destra il frontespizio dell'albo.

Un "dietro le quinte" di quest'albo è possibile leggerlo qui, sul sito della Bonelli, con intervista alla sottoscritta di Luca Del Savio, bozzetti e studi vari.
Cliccare per ingrandire
Sono un po' stanca (sono reduce da Cartoomics e le fiere mi distruggono, sempre) e non scriverò per adesso nulla delle mie impressioni durante questi due anni di lavoro, delle difficoltà incontrate sulla copertina, dei problemi tecnici che pongono le tavole in digitale - specie per i retini.
Da parte mia posso dire che rileggendo la storia con calma e senza interruzioni provo un senso di soddisfazione che raramente ho sperimentato, dato che abitualmente sono abbastanza critica con me stessa. La stampa non ha tradito quello che vedevo su schermo mentre disegnavo con la mia Wacom Intuos - anzi.
Mi fermo qui con le considerazioni personali, credo che certi racconti e spiegazioni contino poco di fronte a quello che poi percepisce il lettore, quando legge un fumetto.  La storia raccontata da Giovanni e disegnata da me è lunga 220 pagine, c'è molta azione, diverse ambientazioni, bei personaggi, un ritmo costante dall'inizio alla fine. Spero che i lettori si divertano, che i disegni piacciano - questo è stato lo scopo di chi ha lavorato dietro questa storia per tutto questo tempo.

Sabato mattina sono stata a Cartoomics a firmare le stampe della mia illustrazione con Nathan e Legs.
Ringrazio tutte le persone che si sono messe in fila e che mi hanno fatto anche i complimenti, è sempre bello vedere che ci sono ancora tanti appassionati.
Nella foto potete vedere la qualità delle stampe che ho firmato, che erano anche numerate.
Grazie ancora a tutti e buona lettura.

©Immagini Sergio Bonelli Editore

domenica 15 marzo 2015

"Toby - Storie da cani e da padroni" di Grégory Panaccione


Ieri alla fiera del fumetto Cartoomics (a Rho, vicino Milano) è stato presentato il libro "Toby - Storie da cani e da padroni" di Grégory Panaccione, edito da ComicOut.
Alcune storie raccolte nel libro sono già apparse sulla rivista Animals tempo fa, ma vale comunque avere questo libro sia per la storia inedita sia per la simpatica presentazione di Valeria Rossi (allevatrice, cinofila, ecc.) sia per illustrazioni inedite del simpaticissimo Toby (con la foto del vero cane che lo ha ispirato!); in più c'è anche una mia vecchia illustrazione di Milou (è un onore apparire in un libro con Toby!).
Qui l'inizio della prefazione di Valeria Rossi:
Questo non è un libro di cinofilia: non vi insegnerà ad educare o addestrare nessun cane.
Non è neppure un libro strappalacrime, tutto "ammoreeeee" e cuoricini, perché fa ridere e non piangere (mai, neppure per mezza paginetta).
Non è un romanzo, perché non ha una trama. Non ha neppure un inizio e una fine: sono soltanto flash — a volte irresistibilmente comici, altre volte capaci di far riflettere — sulla vita di un cane.
"Ma perché tutte queste precisazioni? In fondo è soltanto un fumetto!" , si potrebbe dire: e invece no, non è neppure "solo" un fumetto, perché contiene spunti di vera e propria filosofia.
Di mio aggiungo che i disegni di Panaccione sono strepitosi, il segno fresco e veloce è riuscito a cogliere le tante espressioni del cane, il linguaggio del corpo, i suoi sentimenti.
Se volete vedere qualche disegno e qualche pagina di Toby ecco diversi post dal blog di Panaccione: le copertine alternative della versione francese del volume su Toby; le vacanze di Toby; il primo cane-fan di Toby; una pagina di Toby - e qui un'altra.
Per chi disegna c'è una lezione anche tecnica: molti dubitano che il disegno digitale possa avvicinarsi al "calore" della carta - provare per credere, Panaccione ha disegnato e colorato con Photoshop.


Laura Scarpa di ComicOut presenta Grégory Panaccione e il suo libro "Toby" a Cartoomics.

lunedì 9 marzo 2015

Varie -76